ETIOPIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Etiopia: Unicef, situazione umanitaria per i bambini "molto preoccupante" nel Tigrè

Ginevra, 27 gen 13:01 - (Agenzia Nova) - Il direttore generale del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (Unicef), Henrietta Fore, ha definito "profondamente preoccupante" la situazione umanitaria nel Tigrè, in particolare per quanto riguarda l'impatto del conflitto sui bambini. "Quel poco che sappiamo sull'impatto del conflitto sui bambini nel Tigrè – dalle limitate informazioni dei partner e delle Nazioni Unite – è profondamente preoccupante. Nel Tigrè le vaccinazioni si sono fermate. Le infrastrutture civili, comprese le strutture sanitarie, sono state danneggiate o distrutte e gli aiuti essenziali rubati. C'è poco carburante perché i sistemi idrici e igienico sanitari possano continuare a funzionare. I bambini nella maggior parte dell'Etiopia sono tornati a scuola in seguito alle restrizioni per il Covid-19, eccetto i circa 1,3 milioni di bambini in età scolare nel Tigrè. Ci sono notizie di 300 bambini non accompagnati o separati tra i rifugiati scappati in Sudan e potenzialmente molti altri tra le migliaia di sfollati interni", afferma Fore in una nota. Secondo una valutazione degli impatti condotta dai partner all'inizio di gennaio nell'area dello Shire, i tassi di malnutrizione acuta grave arrivano fino al 10 per cento tra i bambini sotto i cinque anni. Un dato molto al di sopra della soglia di emergenza dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) del 3 per cento, che potrebbe potenzialmente mettere a rischio le vite di circa 70 mila bambini. Il livello globale di malnutrizione acuta è arrivato fino al 34 per cento, dato che fa crescere la preoccupazione per i bambini colpiti, che potrebbero incorrere in una forma di malnutrizione pericolosa per la vita. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE