IMPRESE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Imprese: Unicredit su educazione finanziaria, un nativo digitale su due senza nozioni base su risparmio (3)

Roma, 26 nov 2020 12:11 - (Agenzia Nova) - “I giovani, il loro approccio al mondo bancario e del risparmio in generale sono un tema di grande interesse per Unicredit, che ha investito e investe molto nello sviluppo dei canali digitali che consentano un utilizzo semplice e un accesso veloce, come la nostra nuova app mobile i cui utilizzatori sono cresciuti da dicembre a oggi quasi del 16 per cento: abbiamo anche lanciato più di due anni fa buddybank, nuovo modello di banca di Unicredit, disegnato esclusivamente per smartphone che prevede una serie di servizi tarati proprio su questa tipologia di clienti con un’attenzione costante alla sicurezza oltre che alla usability, nonché attivato strumenti di pagamento innovativi come Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay”, ha commentato Remo Taricani, Co-Ceo Commercial Banking Italy di Unicredit. “I risultati della survey che presentiamo oggi ci mostrano che un nativo digitale su due ha ancora carenze sul fronte dell’educazione finanziaria ed è troppo esposto alle truffe online: proprio in quest’ottica è nato il nostro programma Save4Young, in collaborazione con un partner di prestigio nel settore come Skuola.net”, ha continuato, spiegando che l’iniziativa è parte della Banking Academy che da più di 10 anni si occupa di educazione bancaria e finanziaria e “dedicata ai giovani, perché la nostra idea di un futuro sostenibile deve guardare principalmente a loro”. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE