MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Messico: covid, attese la prossima settimana prime dosi dello "Sputnik V" (3)

Città del Messico, 26 gen 18:52 - (Agenzia Nova) - La campagna vaccinale, ha di recente spiegato il presidente Lopez Obrador, parte con la somministrazione ai lavoratori impegnati in prima linea nella lotta all'emergenza pandemica. Il governo ha messo nel mirino l'obiettivo di vaccinare entro la fine di marzo la popolazione anziana, per "ridurre la mortalità della Covid-19 fino all'80 per cento", ha detto "Amlo". Lo stesso presidente aveva detto che da calendario dovrebbero ricevere il vaccino a fine febbraio, quando toccherà "agli anziani residenti nelle grandi città". Questa fascia di età, più di tre milioni di residenti, dovrebbe essere trattata con il vaccino predisposto dalla cinese Cansino Biologics, che richiede una sola dose. Agli anziani dei centri abitanti più piccoli dovrebbero andare i 24 milioni di dosi del vaccino russo "Sputnik V". Appena finito con la terza età si procederà alla vaccinazione dei malati cronici, minori di 60 anni e ai docenti degli stati considerati più a rischio in base all'evoluzione dei contagi. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE