EGITTO

 
 

Egitto: Covid, chiese copte chiuse per 15 giorni in caso di violazione restrizioni

Il Cairo, 26 gen 19:28 - (Agenzia Nova) - In caso di violazione delle restrizioni imposte contro il Covid-19, le chiese copte del Cairo e di Alessandria, in Egitto, resteranno chiuse per 15 giorni. Lo annuncia un comunicato della Chiesa ortodossa copta egiziana. La decisione, assunta nel quadro di nuove misure adottate per contrastare la diffusione del virus tra i fedeli, giunge dopo che nell’ultimo mese del 2020 il Paese nordafricano ha registrato un aumento dei tassi giornalieri di infezione. La decisione entrerà in vigore a partire dal 31 gennaio 2021, e resterà in vigore fino a data da decidersi. Secondo il comunicato, le messe e preghiere copte potranno aver luogo in qualunque giorno della settimana a condizione che vi partecipi una sola persona per banco. Anche messe e preghiere per bambini di specifici gruppi di età – scuole primarie e secondarie – saranno organizzate con una sola persona per banco. Inoltre, sermoni o letture non potranno superare la durata di 15 minuti e potranno fungere da alternativa alle lezioni scolastiche domenicali, e ad altre attività giovanili. I gruppi di studio precedentemente tenuti presso chiese, istituti religiosi e altri centri religiosi affiliati si riuniranno da remoto. La Chiesa copta ortodossa ha affermato che sarà il prete o vescovo di ciascuna diocesi a decidere le misure di sicurezza più adeguate nei rispettivi distretti. Lo scorso dicembre, la Chiesa copta ortodossa ha imposto restrizioni sui raduni religiosi, incluse le messe, come ad esempio la messa di Natale. Ad oggi l’Egitto ha registrato 162.486 casi di Covid-19, con 127.001 guarigioni e 9.012 decessi totali. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE