KOSOVO

 
 

Kosovo: ambasciatore Usa, rispetto decisioni tribunali è vitale per futuro democratico

Pristina, 27 gen 14:02 - (Agenzia Nova) - Il rispetto delle decisioni dei tribunali è vitale per il futuro democratico del Kosovo. Lo ha dichiarato l'ambasciatore statunitense a Pristina, Philip Kosnett, tramite una nota stampa. "Uno degli obiettivi verso cui i cittadini del Kosovo devono lavorare è la piena applicazione dello Stato di diritto. Il mio Paese è lontano dall'essere perfetto al riguardo e stiamo ancora lottando per costruire 'l'unione più perfetta' di cui parla la nostra Costituzione, con diritti uguali e una giustizia uguale per tutti", ha affermato l'ambasciatore statunitense riconoscendo che "la democrazia è fragile" come attestato dagli eventi al Campidoglio di Washington lo scorso 6 gennaio. "Sono fiducioso che l'America emergerà più forte che mai da questo periodo critico", ha aggiunto il diplomatico invitando anche il Kosovo a fare progressi nel suo percorso democratico.

La commissione elettorale per i reclami e i ricorsi del Kosovo ha stabilito che l'ex primo ministro Albin Kurti, leader del partito Vetevendosje, non potrà candidarsi alle elezioni parlamentari di febbraio perché condannato per un reato meno di tre anni fa. Kurti è stato escluso a causa della sentenza a suo carico per il lancio di lacrimogeni in Parlamento, avvenuto nel 2015. Azione a cui presero parte altri quattro esponenti di Vetevendosje: Albulena Haxhiu, Liburn Aliu, Bajram Mavriqi e Labinote Demi Murtezi, anch'essi esclusi dalla prossima tornata elettorale. Kurti e l'ex ministro della Giustizia Haxhiu sono stati condannati ad una pena poi sospesa da un tribunale di Pristina nel gennaio 2018. Inoltre la commissione elettorale per i reclami e i ricorsi del Kosovo non ha inoltre certificato i 12 candidati dell'Iniziativa socialdemocratica, Nisma, attuale partner della coalizione di governo, e quattro candidati dell'Alleanza per il futuro del Kosovo, Aak. Tutti coloro ai quali è stata respinta la candidatura possono presentare ricorso contro la decisione dinanzi alla Corte suprema. In tutto sono quindi 47 i candidati esclusi per il momento dalle liste elettorali. (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE