SIRIA

 
 

Siria: 31 morti e 100 feriti bilancio attentato nella periferia di Qamislo, Stato islamico rivendica

Damasco, 27 lug 2016 10:54 - (Agenzia Nova) - E' di 31 morti e 100 feriti il bilancio dell'attentato avvenuto oggi nella periferia occidentale della città di Qamislo, nel nord della Siria. Lo riferisce l'emittente televisiva "al Arabiya", secondo la quale il bilancio è però destinato a salire. L'attentato, avvenuto nella zona della Siria vicina al confine con l'Iraq controllata dai curdi, è stato rivendicato dallo Stato islamico. Con una nota il gruppo jihadista ha spiegato che "un kamikaze a bordo di un camion bomba ha colpito una sede delle unità di difesa curde che fa capo al servizio di sicurezza, difesa e reclutamento di Qamislo". In un primo momento l'emittente televisiva del regime siriano di Bashar al Assad, "Al Ekhbariya", aveva parlato di due autobombe esplose e di 22 morti. L'attentato ha colpito una sede del Partito dell'Unione Democratica (Pyd) che ospita anche alcuni ministeri della zona autonoma amministrata dai curdi. La maggior parte delle vittime di questo attentato sono infatti membri della sicurezza del Pyd. In un messaggio il presidente della regione del Kurdistan iracheno, Masoud Barzani, ha condannato l'attentato parlando di "un attacco terroristico selvaggio che mi rende profondamente triste. Porgo le condoglianze alle famiglia dei nostri fratelli e sorelle morti a Qamislo, nell'ovest del Kurdistan". Barzani ha ordinato alle autorità sanitarie di Dihuk - la zona curdo irachena che confina con quella curdo siriana del Rojava, dove si trova Qamislo - di intervenire per aiutare i feriti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE