EGITTO

 
 

Egitto: ministro Commercio el Nour, "fiduciosi di avere nuovo parlamento entro fine 2015"

Roma, 07 mag 2015 11:22 - (Agenzia Nova) - L’Egitto potrebbe andare alle elezioni “entro settembre” e avere un nuovo parlamento “prima della fine dell’anno”. Lo ha detto oggi a Roma il ministro egiziano del Commercio, dell’industria e delle piccole e medie imprese, Mounir Fakhry Abd el Nour, parlando ai giornalisti a margine della tavola rotonda con le aziende organizzata dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice). “Abbiamo emanato una legge elettorale, ma è stata bocciata perché ritenuta incostituzionale. Ora stiamo modificando la legislazione. Vogliamo che il processo elettorale sia inclusivo e che coinvolga i giovani, le donne e le minoranze come i copti cristiani. Ci vuole tempo. Gli ostacoli sono davvero tanti, ma siamo fiduciosi che le elezioni si terranno probabilmente entro il mese di settembre, in modo da avere nuovo parlamento prima della fine dell’anno”, ha detto il ministro egiziano.

Di fatto, l’Egitto è senza un vero parlamento dalla caduta del regime di Hosni Mubarak. L’assemblea legislativa è stata sciolta nel 2011 dal Consiglio supremo delle Forze armate, poi eletta nel 2012 salvo essere sciolta nuovamente nel 2013 dal presidente ad interim Adly Mansour. La questione centrale è costituita dalla legge elettorale, bocciata lo scorso mese di marzo dalla Corte suprema. In particolare, i giudici hanno giudicato incostituzionale l’articolo 3 della riforma, che fa riferimento ai criteri per la spartizione dei seggi parlamentari in base ai voti: secondo la Corte, l’articolo non garantiva un’adeguata rappresentanza delle minoranze. La sentenza ha così annullato il voto, previsto in una prima fase per il 22 e 23 marzo, mentre era già in corso una seppur blanda campagna elettorale. (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE