ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Energia: “effetto domino” nel Mar Nero, in arrivo nuovi investimenti di gruppi petroliferi internazionali (2)

Sofia, 07 mag 2015 13:13 - (Agenzia Nova) - E’ chiaro che nuove scoperte nel Mar Nero avrebbero un effetto positivo per l’economia romena che entro il 2020 potrebbe diventare effettivamente un esportatore netto di gas, aumentando così la concorrenza nel mercato del settore dell’Europa orientale, grazie a una produzione che – stando alle stime di Wood Mackenzie – potrebbe attestarsi a 630 milioni di piedi cubi al giorno. Chris Meredith, analista di Wood Mackenzie, ricorda infatti che quando la compagnia statunitense ExxonMobil scoprì la presenza di 2.500 miliardi di piedi cubi di gas nel giacimento Domino si è innescato “un significativo cambiamento delle prospettive regionali nelle forniture di gas”. Il vantaggio, infatti, starebbe nei costi vantaggiosi che l’esplorazione nelle acque del Mar Nero garantirebbe rispetto agli investimenti in altre “concorrenti”, come il gas russo e le nuove importazioni dal sito azero di Shah Deniz. (segue) (Bus)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE