SUDAFRICA-SUDAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Sudafrica-Sudan: emergono i primi retroscena sul mancato arresto di Bashir a Johannesburg (5)

Pretoria, 17 giu 2015 18:57 - (Agenzia Nova) - Dopo le dure critiche della Corte penale internazionale nei confronti del governo sudafricano, è arrivata infatti la risposta del Congresso nazionale africano, il partito al potere a Pretoria, che ha accusato i giudici dell’Aia di avere “pregiudizi nei confronti degli africani” e di rappresentare un’istituzione divenuta “ormai inutile”. Il dibattito è molto vivace anche all’interno del Sudafrica. Un membro del Consiglio nazionale delle province (Ncop), Jacques Julius, ha chiesto un’interrogazione nei confronti del vicepresidente Cyril Ramaphosa, che è anche inviato speciale in Sudan, per chiedergli perché Bashir sia uscito dal paese senza problemi. Il presidente del Ncop ha tuttavia vietato qualunque domanda riguardante la vicenda legata al presidente sudanese perché “questione soggetta a indagini della magistratura”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE