NEPAL

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Nepal: Partito comunista, Commissione elettorale non riconosce fazioni di Oli e Dahal

Katmandu, 25 gen 15:36 - (Agenzia Nova) - La Commissione elettorale nepalese ha deciso di non riconoscere come legittima rappresentante del Partito comunista del Nepal (Ncp) nessuna delle due fazioni in conflitto: quella guidata da Pushpa Kamal Dahal e Madhav Nepal e quella guidata dal primo ministro Khadga Prasad Sharma Oli. L’organismo si è pronunciato ieri sostenendo che né l’una né l’altra ha seguito le procedure previste dalla legge del 2017 che regola i partiti (Political Parties Act) e dallo statuto dell’Ncp. Secondo la Commissione, i copresidenti del Partito restano Oli e Dahal da un punto di vista legale, anche se da un punto di vista politico le rispettive fazioni sono in conflitto. Nella stessa giornata, tuttavia, la fazione Dahal-Nepal, che aveva rimosso Oli dalla copresidenza sostituendolo con Nepal, ha rimosso il premier dall’appartenenza stessa al Partito. La crisi interna al Partito comunista si trascina da mesi e ha coinvolto le istituzioni e il governo. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE