NEPAL

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Nepal: visita sottosegretario Esteri indiano, Katmandu prevede discussioni anche su confine (7)

Katmandu, 25 nov 2020 17:00 - (Agenzia Nova) - Inoltre, il ministro dell’Interno del Nepal, Ram Bahadur Thapa, ha affermato che i disastri naturali nel sud del paese, sono stati favoriti dalla costruzione di infrastrutture in India. Poi, Oli ha toccato un altro punto sensibile: i luoghi di nascita delle divinità induiste. “Siamo stati soppressi culturalmente. I fatti sono stati stravolti. Ancora oggi crediamo che Sita sia stata data in sposa a un principe indiano, Rama. Non l’abbiamo data a un indiano, ma a uno di Ayodhya. Ayodhya è un villaggio situato a ovest di Birgun”. Dopo le polemiche suscitate in India – la città indiana di Ayodhya, nell’Uttar Pradesh, rivendica i natali di Rama – il ministero degli Esteri nepalese ha emesso un comunicato per chiarire che nelle parole di Oli non c’erano intenti politici, ma solo la sottolineatura dell’importanza di ulteriori studi sulla geografia dell’epopea di Rama. Infine, un’altra nota è stata emessa dallo stesso dicastero per chiarire che Buddha è nato a Lumbini, in Nepal, dopo che il ministro degli Esteri dell’India, Subrahmanyam Jaishankar, lo aveva definito “indiano”, salvo poi precisare che si riferiva alla comune eredità culturale. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE