ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Energia: Russia, ministero propone annullamento multe per fonti rinnovabili causa pandemia

Mosca, 25 gen 09:19 - (Agenzia Nova) - I produttori da fonti rinnovabili potranno evitare le sanzioni per il mancato rispetto delle scadenze per le nuove centrali elettriche. Il ministero dell'Energia della Federazione Russa propone di concedere loro una tregua incondizionata di un anno a causa delle "difficoltà dovute alla pandemia" di Covid-19. Nel 2021, è previsto il lancio di 941 megawatt di nuovi progetti nel settore delle energie rinnovabili, il cui apporto totale al mercato dell'energia è stimato in tre miliardi di rubli (33 milioni di euro) al mese, mentre la sanzione ammonta a 725 milioni di rubli (circa 8 milioni di euro). La bozza di decreto del ministero è stata pubblicata sul portale governativo per le informazioni normative. L'atto riguarderebbe centrali la cui messa in servizio è prevista dal 30 giugno al 31 dicembre. "Siamo stati guidati dall'analisi del possibile rischio di ritardi e abbiamo tenuto conto dell'effetto ritardato delle misure di quarantena introdotte. Allo stesso tempo, si prevede di limitare il periodo di validità della norma entro la fine del 2021, sulla base di un possibile scenario di diminuzione della pandemia e di una graduale ripresa dell'attività economica nella Federazione Russa e all'estero", ha chiarito il ministero dell'Energia. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE