REGNO UNITO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Regno Unito: pressione su Johnson per nuove restrizioni su viaggiatori in entrata

Londra, 25 gen 09:07 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro britannico, Boris Johnson, starebbe facendo fronte a crescente pressioni da parte del proprio governo per introdurre nuove restrizioni anti-Covid "generalizzate" per chiunque entri nel Regno Unito dall'estero. Il primo ministro vorrebbe invece un approccio "più mirato", ma gli esperti mettono in guardia sul fatto che questo "potrebbe non essere abbastanza" nel prevenire l'importazione di ulteriori mutazioni del virus. Il governo si incontrerà per discuterne nella giornata di martedì, e tra le proposte al vaglio vi sarebbe quella di imporre una quarantena a spese dei viaggiatori, britannici inclusi, in hotel sorvegliati dal governo per dieci giorni dopo l'arrivo nel Regno. Se da un lato il ministro della Salute Matt Hancock e la ministra dell'Interno Priti Patel, sono in favore di questo approccio, Johnson e il ministro dei Trasporti, Grant Shapps, invece propenderebbero per un approccio più mirato, prevedendo la quarantena in hotel solo per viaggiatori in arrivo da Paesi ad alto rischio, come Sudafrica e Brasile. (segue) (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE