REGENI

 
 

Regeni: presidente Camera Fico, l'Ue deve ascoltare l'Italia

Roma, 25 gen 08:44 - (Agenzia Nova) - Sono passati cinque anni dall'omicidio dl Giulio e la magistratura italiana con un risultato insperato, dl cui la giustizia egiziana non porta alcun merito, giudicherà le responsabilità dl quattro ufficiali dei servizi segreti del Cairo. "E' una tappa importante, - spiega a "la Repubblica" il presidente della Camera, Roberto Fico - merito del lavoro serio e incessante dei nostri magistrati. Voglio ringraziarli ancora perché in questi anni non si sono arresi mai e anche di fronte alla mancanza di collaborazione degli inquirenti egiziani hanno continuato a lavorare, a mettere Insieme i pezzi. Di certo non finisce qui. Vogliamo verità e giustizia Fino in fondo". Oggi il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, sarà a Bruxelles per il consiglio dei ministri degli Affari esteri. E' un'iniziativa per modificare i rapporti di forza Italia-Egitto sul caso Regeni. "È una strada necessaria. Nei mesi scorsi, ho lavorato molto per coinvolgere altri Parlamenti. Nei colloqui con i miei omologhi ho spesso affrontato la questione, perché sono convinto che debba essere considerata a livello europeo". "Giulio - continua il presidente - era un cittadino europeo e la questione dei diritti umani è essenziale per la natura e il senso dell'Unione europea. Lo stesso Parlamento europeo ha adottato risoluzioni severe nei confronti dell'Egitto. Portare la storia di Giulio Regeni nel cuore dell'Unione significa superare gli egoismi nazionali". "L'Europa - conclude Fico - deve iniziare a ragionare ed agire come una vera comunità, solidale anche su vicende come questa. Deve fare di più e deve essere più coesa".
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE