ENERGIA

 
 

Energia: S&P Global Ratings, produzione petrolifera Azerbaigian aumenterà nel 2022

Baku, 25 gen 08:37 - (Agenzia Nova) - L'Azerbaigian, nel pieno rispetto con l'accordo sul taglio della produzione Opec+, raggiungerà una media di circa 610 mila barili giornalieri nel 2021, in linea con quella dell’anno passato. È quanto emerge dai dati di S&P Global Ratings. "Prevediamo che la produzione di greggio riprenderà gradualmente ai livelli del 2019 di 713 mila dopo l'aprile del 2022, quando l'attuale accordo di produzione Opec+ terminerà. La riunione dell'Opec tenutasi a gennaio ha confermato la posizione cauta dell'alleanza in relazione a un aumento dei livelli di produzione a fronte di sviluppi incerti della pandemia di coronavirus e al loro impatto sulla domanda di petrolio. Le nostre ipotesi sono soggette a incertezze in relazione alle dinamiche della domanda globale e alla rapidità con cui l'Azerbaigian può tornare alla sua piena capacità produttiva”, si legge nei dati pubblicati dall’istituto legato all’agenzia di rating. Fra le altre dinamiche che hanno portato a una maggiore stabilità della produzione anche “l’anzianità” del giacimento Azeri-Chirag-Gunashli, il più grande del Paese. Dopo anni in cui ha svolto il ruolo di traino, infatti, il giacimento sta esaurendo le sue risorse e la produzione ha subito dei rallentamenti. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE