LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: Aoun chiarisce motivi stallo governo e accusa i media di falsità

Beirut, 22 gen 13:55 - (Agenzia Nova) - A cinque mesi dalle dimissioni del primo ministro Hassan Diab e nel pieno del braccio di ferro tra il premier designato, Saad Hariri, e il capo dello Stato, Michel Aoun, per la formazione del nuovo esecutivo, oggi la presidenza di Baabda è intervenuta per chiarire la sua posizione sullo stallo istituzionale. Secondo quanto riferito dai media nelle ultime settimane, Hariri e Aoun sarebbero in disaccordo sull’assegnazione dei ministeri ai rispettivi alleati. A tal proposito, oggi la presidenza libanese ha affermato: "Di recente, molte analisi e articoli di stampa hanno menzionato la posizione del presidente della Repubblica in materia di formazione del governo, mirando a distorcere (la realtà) e far credere che il presidente Aoun sia colui che blocca il processo (portato avanti) al primo ministro designato”. "Per smentire tutti questi commenti e le posizioni assunte da alcune persone interessate dal processo di formazione del governo, la presidenza indica che il capo dello Stato non ha chiesto di ottenere un terzo del blocco nel prossimo governo", sottolinea Baabda. Avere un terzo del numero totale di ministri nel governo significa poter minacciare di farlo cadere, nel caso di dimissioni. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE