GIAPPONE

 
 

Giappone: la Cina supera gli Usa in cima alla lista dei destinatari dell'export

Tokyo, 22 gen 12:21 - (Agenzia Nova) - La Cina ha superato gli Stati Uniti come maggiore acquirente delle merci d'esportazione del Giappone lo scorso anno, assorbendo per la prima volta oltre il 20 per cento dell'export giapponese. Lo scrive il quotidiano "Nikkei", secondo cui il sorpasso è avvenuto soprattutto grazie alla rapida uscita della Cina dalla crisi economica legata alla pandemia di coronavirus, che invece continua ad attanagliare gli Stati Uniti. Nel corso del 2020 la Cina ha acquistato merci di produzione giapponese per 15.080 miliardi di yen (146 miliardi di dollari), secondo i dati pubblicati dal ministero delle Finanze giapponese nella giornata di ieri, 21 gennaio. Dall'inizio degli anni Duemila, Stati Uniti e Cina si sono più volte avvicendati in cima alla lista dei primi destinatari dell'export giapponese. Lo scorso anno, in particolare, Pechino ha assorbito il 22 per cento dell'export di merci giapponese, mentre gli Stati Uniti il 18 per cento. Il sorpasso conseguito da Pechino lo scorso anno è avvenuto nonostante gli sforzi profusi dal governo e dalle aziende giapponesi per ridurre la loro dipendenza dalle catene di fornitura cinesi. Tra i principali beneficiari della domanda cinese figurano l'industria automobilistica giapponese - anche grazie al boom della mobilità elettrica - e il settore siderurgico: i produttori di acciaio giapponesi hanno aumentato le spedizioni verso la Cina in risposta al calo della domanda domestica: Tokyo Steel Manufacturing, in particolare, non esportava acciaio verso la Cina da un decennio, prima di riprendere le spedizioni verso quel Paese lo scorso anno. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE