USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: Project Veritas accusa la deputata Omar di complicità in una frode elettorale (2)

New York, 28 set 2020 06:48 - (Agenzia Nova) - In alcuni Stati Usa la legge consente la raccolta delle schede elettorali da parte di “terze parti”, una pratica connessa con diversi casi di frode riconducibili ad entrambi i partiti politici Usa: nel 2018, ad esempio, la gestione illecita di schede elettorali nella Carolina del Nord portò all’incriminazione di un funzionario repubblicano, McCae Dowless. Negli Stati dove la pratica del cosiddetto “ballot harvesting” (“raccolta dei voti”) è legale, volontari e dipendenti di campagne elettorali possono recarsi direttamente casa per casa, raccogliere le schede elettorali compilate e depositarle in massa presso i seggi. Tale pratica è ritenuta prone a frodi e brogli da parte di diversi osservatori, perché espone le schede alla manomissione prima della loro consegna ai seggi. Negli ultimi mesi il ricorso al voto per corrispondenza su vasta scala è stato oggetto di polemiche tra il presidente Donald Trump, che accusa di Democratici di volersi assicurare le elezioni tramite frodi, e i Democratici, che negano tali rischi e accusano invece il presidente di voler limitare il diritto di voto in un contesto reso complicato dalla pandemia di coronavirus. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE