TURCHIA-FRANCIA

 
 

Turchia-Francia: scontro Erdogan-Macron, ambasciatore turco convocato al Quai d'Orsay

Parigi, 29 nov 2019 17:00 - (Agenzia Nova) - L'ambasciatore della Turchia a Parigi, Ismail Hakki Musa, sarà convocato nelle prossime ore al Quai d'Orsay per fornire spiegazioni sull'ultimo attacco del presidente turco Recep Tayyip Erdogan nei confronti dell'omologo francese Emmanuel Macron, invitato a "controllare il suo stato di morte cerebrale". Lo si apprende da una nota dell'Eliseo. "Saremo chiari: non si tratta di dichiarazioni, ma di insulti", ha fatto sapere la presidenza francese riferendosi alle parole del capo dello Stato turco. Erdogan ha risposto in giornata a una precedente dichiarazione di Macron, che in un'intervista al settimanale britannico "The Economist" aveva accusato la Nato di essere in stato di "morte cerebrale" a causa della sua passività nei confronti della Turchia e della sua operazione militare nel nord della Siria, denominata "Fonte di pace" e avviata lo scorso 9 ottobre. "Presidente francese Macron, te lo sto dicendo ora dalla Turchia e te lo dirò alla Nato: prima controlla la tua di morte cerebrale", ha dichiarato Erdogan durante un evento all'Università di Marmara, ad Istanbul, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa "Anadolu". Il presidente turco ha inoltre dichiarato che “la Francia non ha il diritto e l’autorità di essere in Siria”, dato che il governo di Damasco non ha mai invitato i militari francesi nel suo paese. “Hai l’autorità di rimuovere o non rimuovere la Turchia dalla Nato?”, ha dichiarato ancora Erdogan rivolgendosi direttamente all’omologo francese. Il presidente turco ha infine ribadito che la Turchia proseguirà la sua operazione “Fonte di pace” nella Siria nordorientale se le minacce sul suo confine meridionale non verranno “rimosse” in un tempo ragionevole. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE