MALDIVE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Maldive: il presidente Yameen non sembra intenzionato ad accettare la sconfitta elettorale

Male, 28 set 2018 11:47 - (Agenzia Nova) - Il presidente uscente delle Maldive, Abdulla Yameen, sembra intenzionato a condurre il paese verso una nuova crisi politica, a meno di una settimana dalle elezioni presidenziali culminate con la netta vittoria del suo sfidante, Mohamed Solih. Lunedì scorso Yameen era parso accettare il responso delle urne. Il suo consulente legale, per., ha presentato ieri una petizione all’Alta Corte che chiede addirittura l’annullamento del voto, sulla base di non meglio specificate “irregolarità”. Yameen, che alle urne ha ottenuto il 41,7 per cento dei consensi, contro il 58,3 per cento del suo alleato, avrebbe ordinato ai funzionari di Polizia a lui leali di produrre rapporti di intelligence che suffraghino le sue accuse in merito all’irregolarità delle elezioni. Un portavoce delle forze di sicurezza delle Maldive, però, ha dichiarato che queste ultime intendono rispettare l’esito della consultazione, perché “il beneamato popolo maldiviano ha fatto la sua scelta”. Solih, noto per la sua vicinanza all’India, dovrebbe assumere la carica di presidente il 17 novembre. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE