YEMEN

 
 

Yemen: parti in conflitto si scambiano 194 prigionieri

Sana’a, 18 giu 2016 14:07 - (Agenzia Nova) - Sono 194 i prigionieri di guerra yemeniti coinvolti nello scambio avvenuto questa mattina a Taiz, nell’ovest del paese, tra le milizie ribelli Houthi e le forze fedeli al presidente Abd Rabbo Mansour Hadi. Lo riporta l’emittente satellitare “al Arabiya”. L’accordo è stato favorito dal leader tribale Abdullatif al Muradi sulla base di un’iniziativa locale scollegata dai colloqui di pace tra le parti in corso a Kuwait City. Le forze governative hanno scarcerato 118 prigionieri ribelli, mentre le milizie zaidite hanno liberato 76 combattenti filo-cadi.

Lo scambio fa seguito a quello avvenuto a inizio mese, quando gli Houthi hanno rilasciato 187 prigionieri e l’Arabia Saudita, intervenuta nel conflitto nel marzo del 2015 alla guida di una coalizione regionale, ha liberato 52 minori. Le Nazioni Unite, che mediano i colloqui di pace in corso in Kuwait, avevano fissato come obiettivo la liberazione del 50 per cento di tutti i prigionieri di guerra prima del mese sacro del Ramadan. A Taiz si continua tuttavia a combattere senza soluzione di continuità nonostante il cessate il fuoco imposto l’11 aprile scorso. Nuovi scontri si sono verificati anche quest’oggi: dopo lo scambio di prigionieri, i ribelli hanno colpito con razzi diverse zone della città. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE