EGYPTAIR

 
 

Egyptair: investigatori, memoria scatole nere "gravemente danneggiata"

Il Cairo, 20 giu 2016 08:16 - (Agenzia Nova) - La memoria delle scatole nere del volo Egyptair MS804, precipitato nel Mediterraneo lo scorso 19 maggio con 66 persone a bordo, è "gravemente danneggiata" e servirà diverso tempo per ricuperare le informazioni utili a capire la dinamica del disastro. Lo ha reso noto la Commissione investigativa egiziana attraverso una dichiarazione diffusa ai media del Cairo. "Le unità di memoria sono gravemente danneggiate. E' necessario diverso tempo e molto lavoro prima di iniziare a scaricare i dati e le registrazioni", ha riferito la commissione. Nel fine settimana, il vicepresidente della compagnia area egiziana, Ahmed Adel, aveva detto ad "Agenzia Nova" che le scatole nere potrebbero essere inviate all'estero, e in particolare in Francia, per ulteriori esami. "Tutto dipende dallo stato delle scatole nere che dovranno essere completamente esaminate prima di inviarle in Francia”.

La stessa commissione investigativa aveva fatto sapere che “se le scatole nere dovessero essere molto danneggiate, verranno mandate all’estero per essere aggiustate, sotto la supervisione dei membri della commissione”. Parti del registratore vocale della cabina di guida e della scatola nera coi dati di volo sono stati esaminati dalla commissione egiziana sabato scorso, 18 giugno, alla presenza di esperti francesi e statunitensi. Giovedì scorso, 16 giugno, la nave "John Lethbridge", attrezzata per il recupero ad alte profondità, ha recuperato la prima scatola nera contente le registrazioni dei piloti. Il giorno successivo la nave battente bandiera panamense ha portato in superficie la seconda scatola nera con i dati di bordo. Il recupero delle due scatole nere è fondamentale per appurare le circostanze di quello che, fino ad ora, è ancora considerato come un "incidente", nonostante l'Egitto abbia più volte avanzato l'ipotesi di un attentato terroristico. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE