IRAQ

 
 

Iraq: portavoce forze armate, preparato meccanismo per espulsione forze Usa

Baghdad, 06 gen 2020 12:35 - (Agenzia Nova) - Le autorità dell’Iraq hanno già predisposto un meccanismo per gestire l’espulsione delle forze straniere dal territorio nazionale. Lo ha rivelato oggi il portavoce del comandante in capo delle forze armate, Abdul Karim Khalaf, dopo che ieri la Camera dei rappresentanti di Baghdad “Il governo iracheno ha preparato un meccanismo per iniziare a rimuovere le forze statunitensi dal paese. La Coalizione internazionale contro lo Stato islamico lavorerà solo per attività di consulenza, armamento e addestramento, ma tutte le forze armate lasceranno l’Iraq”, ha spiegato l’ufficiale. Khalaf ha anche precisato che il governo iracheno “ha limitato la libertà di movimento delle unità della Coalizione internazionale via terra e via aerea”. “Gli Stati Uniti hanno condotto operazioni unilaterali senza informare il comando generale delle forze armate. I recenti attacchi degli Usa sono una follia che non può essere tollerate”, ha proseguito l’ufficiale, secondo cui il generale iraniano Qassem Soleimani, capo della Forza Qods ucciso in un raid Usa all’aeroporto di Baghdad la notte tra il 2 e il 3 gennaio, era “un ospite che non poteva essere colpito, poiché la sua presenza era stata richiesta dall’Iraq”. Khalaf ha infine risposto alla minaccia di sanzioni nei confronti dell’Iraq da parte del presidente statunitense Donald Trump in caso di effettiva espulsione delle forze Usa. SI tratta, ha spiegato, di una “scorrettezza” e l’ipotesi verrebbe “respinta dagli altri paesi”. Ciononostante, ha aggiunto l’ufficiale, il governo iracheno continuerà a cooperare con gli Stati Uniti sul piano economico.
(Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE