CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cina: il lancio dei future sul petrolio greggio è il primo passo per l’affermazione globale dello yuan

Pechino, 04 apr 2018 12:47 - (Agenzia Nova) - La Cina ha superato il 26 marzo scorso la delicata prova del lancio di nuovi future petroliferi denominati in yuan: un’impresa che Pechino aveva già tentato nei primi anni Novanta, dimostrandosi in quell’occasione ancora immatura sul piano finanziario e regolatorio. Questa volta, almeno a giudicare dall’esordio nei nuovi prodotti finanziari e dal loro successo tra gli investitori, le cose sono andate diversamente. Con l’apertura del suo mercato domestico ai future sul greggio, Pechino può contare su un indicatore di prezzo affidabile delle varietà di greggio più utilizzate dalle sue raffinerie, diverse da quelle dei contratti occidentali, e aspirare in un futuro non troppo lontano ad un ruolo cruciale nella definizione delle dinamiche dei prezzi regionali per quella materia prima. Le ambizioni di Pechino, però, non si limitano a questo obiettivo: la Cina, che ha superato gli Usa come primo importatore mondiale di petrolio greggio, punta a denominare i contratti internazionali in yuan, affiancando il dollaro e promuovendo così la propria valuta come mezzo di scambio del commercio globale. L’attacco cinese al petroldollaro, pilastro della potenza economica statunitense, potrebbe essere meno lontano di quanto sembri: stando a fonti governative cinesi, infatti, Pechino sta lavorando ad un programma pilota per pagare le proprie forniture di petrolio in yuan sin dalla seconda metà di quest’anno. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE