ALBANIA

 
 

Albania: previste manifestazioni dell'opposizione, annunciato blocco di quattro assi stradali nazionali

Tirana, 05 apr 2018 09:30 - (Agenzia Nova) - L'opposizione albanese ha organizzato per la giornata odierna delle manifestazioni che si terranno in contemporanea in quattro differenti aree del paese, bloccando per tre ore, dalle 10.00 alle 13.00, i principali assi stradali nazionali che collegano il resto del paese alla capitale Tirana. A sostenere le proteste il Partito democratico (Pd), principale formazione di centrodestra guidata da Lulzim Basha, e il Movimento socialista per l'Integrazione (Lsi), formazione di centrosinistra. Le proteste di oggi rientrano nella nuova strategia adottata dall'opposizione che ha invitato i cittadini alla disobbedienza civile. "In tutti questi anni, l'opposizione ha esaurito, tutto il suo spazio istituzionale. In questo paese non c'è più democrazia, ma un governo che viola la Costituzione e le leggi senza rendere conto a nessuno", ha dichiarato Basha, nell'annunciare l'appello alla disobbedienza civile.

Per il leader del centrodestra albanese “l'unica possibilità per stare a fianco dei cittadini è la disobbedienza civile, e partiremo da subito, non solo rifiutandoci di pagare il pedaggio, ma qualsiasi altra tassa che il premier Edi Rama ha fatto aumentare attraverso tutti i modi e le forme consentite di disobbedienza civile – la più alta forma di azione politica e civica – contro un gruppo che ha usurpato il potere e sta derubando il paese", ha detto Basha aggiungendo che l’opposizione farà uso di ogni metodo democratico per esprimere il suo dissenso. Per la presidente dell’Lsi, Monika Kryemadhi "la disobbedienza civile serve a togliere la mano di Rama dalle tasche degli albanesi".

La Polizia di Stato ha fatto sapere di non avere ricevuto alcuna richiesta per lo svolgimento di proteste e di essere venuta a conoscenza delle manifestazioni solo tramite i media. "Gli organizzatori di queste proteste illecite dovranno affrontare la legge per ogni conseguenza imprevista che potrebbe derivare da manifestazioni organizzate per fomentare disordini e conflitti in punti nevralgici per la circolazione degli automezzi e delle persone", avverte una dichiarazione della Polizia, tramite la quale vengono invitati "i cittadini a non diventare vittime di una politica impegnata a colpire la legalità e le istituzioni del paese, danneggiando gli interessi della popolazione e del paese stesso. L'organizzazione di proteste illecite potrebbe essere sfruttata da elementi con precedenti criminali per provocare una destabilizzazione sociale", precisa la Polizia di Stato. (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE