MALI

 
 

Mali: Stato maggiore difesa francese, uccisi 30 jihadisti in operazione congiunta con truppe mailane

Bamako , 05 apr 2018 12:12 - (Agenzia Nova) - Almeno 30 combattenti jihadisti sono stati uccisi in Mali in un'operazione congiunta dalle truppe francesi e maliane. Lo rende noto lo Stato maggiore dell’esercito francese, secondo cui l’operazione è stata condotta a domenica 1 aprile in un’area non specificata. Secondo quanto riferisce l’emittente “Rfi”, l’ultima operazione della missione a guida francese Barkhane nel paese si è svolta a circa 100 chilometri a nord di Timbuctu, nel Mali settentrionale. Secondo quanto reso noto lo scorso 15 marzo in un comunicato dello Stato maggiore della Difesa francese, i militari francesi impegnati nell’operazione Barkhane, in Mali, hanno ucciso o catturato almeno 60 combattenti jihadisti nell’ultimo mese. Le truppe francesi sono impegnate in Mali dal gennaio 2013, quando fu lanciata l’operazione Serval, che nell’agosto 2014 ha cambiato nome in operazione Barkhane, alla quale partecipano circa 4 mila militari con l’obiettivo di contrastare l’azione dei gruppi jihadisti nel Sahel. L’operazione si affianca alla missione delle Nazioni Unite in Mali (Minusma), lanciata nel 2013 dal Consiglio di sicurezza Onu per sostenere il processo politico di transizione e aiutare la stabilizzazione del Mali. La missione è considerata la più mortale per i caschi blu. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE