G20

 
 

G20: Marcegaglia (B20) chiede piano serio e globale per la sostenibilità

Berlino, 21 gen 16:55 - (Agenzia Nova) - Persone, pianeta, prosperità e una risposta globale alla pandemia di coronavirus: sono questi i pilastri del piano dell'Italia per la presidenza di turno del G20. È quanto afferma il quotidiano “Handelsblatt”, evidenziando che il Paese assume la guida dell'organizzazione “in una fase critica”. Da un lato, l'Italia continua a essere colpita dal Covid-19, dall'altro il governo è in bilico a causa della crisi aperta da Matteo Renzi, il leader di Italia viva (Iv). A ogni modo, con il programma per il G20, l'esecutivo intende far sì che gli Stati parte dell'organizzazione consentano “l'accesso su scala globale a diagnosi, terapie e vaccini contro il coronavirus”, nonché a prepararsi a rispondere a pandemia simili in futuro. L'Italia punta poi su un maggiore impegno del G20 per la protezione del clima e la promozione di tecnologie e innovazioni “per una crescita più verde”. A riguardo, la presidente del forum per il dialogo tra le imprese Business20 (B20), Emma Marcegaglia, ha affermato: “Abbiamo una task force dedicata esclusivamente al tema delle emergenze globali”. L'imprenditrice ha aggiunto: “Dobbiamo essere in grado di affrontare nuove situazioni estreme, siano esse di natura sanitaria o nel campo della sicurezza informatica”. Marcegaglia chiede quindi “piano serio e globale” per le tecnologie, al fine di rendere le aziende più sostenibili.

Come sottolinea “Handelsblatt”, con la crisi del coronavirus, il 2020 è stato un anno shock per numerose imprese italiane. All'inizio dell'emergenza sanitaria, era previsto un crollo del fatturato tra il 30 e il 40 per cento. Per i settori del turismo e della ristorazione, tra i più colpiti dai lockdown attuati dal governo, la situazione è ancora più drammatica. Nei due comparti, le perdite arrivano all'80 per cento. Tuttavia, secondo Marcegaglia, vi sono delle possibilità per l'industria manifatturiera. “Abbiamo i vaccini, la politica monetaria dell'Ue e il Fondo europeo per la ripresa, da utilizzare principalmente per investimenti in sostenibilità e digitalizzazione”, ha affermato la presidente di B20. Tali strumenti potrebbero “rilanciare la domanda”, anche nel settore manifatturiero. Contrariamente alle previsioni della scorsa primavera, il comparto chiuderà il 2020 con una perdita compresa tra il 3 e il 4 per cento. La ripresa è iniziata, soprattutto nel terzo trimestre dello scorso anno. Al riguardo, Marcegaglia ha evidenziato: “L'industria manifatturiera italiana ha mostrato resilienza e forza”.

Intanto, le imprese degli altri paesi del G20 devono affrontare le medesime sfide delle loro concorrenti italiane. “Quasi tutti i governi hanno pagato compensi e sussidi alle aziende”, ha dichiarato la presidente di B2'. Ora, sono necessari ulteriori investimenti e riforme. Per Marcegaglia, le banche dovrebbero finanziare “soltanto società sane”, che hanno il maggior potenziale di crescita, poiché “non si può sostenere tutti”. In funzione della ripresa, B20 intende cercare una stretta collaborazione con altri gruppi di lavoro, come i sindacati o la task force dedicata al “Women Empowerment”. Al riguardo, Marcegaglia ha affermato: “Dobbiamo chiarire che un migliore accesso delle donne al lavoro e all'imprenditorialità non è solo un fattore eticamente rilevante, ma anche di fondamentale importanza per l'economia”.

Per la prima volta, l'Italia ha assunto la presidenza di turno del G20 il primo dicembre scorso. Tuttavia, per “Handelsblatt”, il “vero calcio d'inizio” è oggi, con la prima videoconferenza tra gli sherpa del governo e di B20. Nonostante la pandemia, l'esecutivo auspica che le riunione del G20 in Italia possano tenersi in presenza. Per il 30 e 31 ottobre è previsto a Roma il vertice dei capi di Stato e di governo dei paesi parte. In merito agli sviluppi futuri della presidenza italiana del G20, Marcegaglia ha sottolineato: “La nostra idea è di essere molto pragmatici”. B20 intende avanzare “proposte molto specifiche che siano ambiziose, ma anche possibili sul piano operativo”. Per la presidente di B20, dal G20 presieduto dall'Italia non dovrebbero uscire solo “paroloni”, ma “raccomandazioni molto specifiche per un'azione globale”. Commentando la crisi di governo in cui l'Italia assume la guida delle 20 maggiori economie globali, Marcegaglia ha osservato come il Paese abbia bisogno di un esecutivo che agisca e sfrutti questa opportunità “per far crescere davvero l'Italia”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE