G20

Mostra l'articolo per intero...
 
 

G20: ambasciatore Benassi, 2021 sarà un "anno cerniera", Italia potrà avere ruolo di prestigio (3)

Roma, 26 nov 2020 09:47 - (Agenzia Nova) - Gli eventi della presidenza del G20 saranno organizzati a partire da aprile prossimo in tutto il territorio italiano, offrendo anche una vetrina turistica al nostro Paese. Tuttavia, come rilevato dall’ambasciatore, “ci muoviamo nell’incertezza e dovremo dare prova di flessibilità” a causa del contesto della pandemia. Per quanto concerne i punti programmatici, il primo focus, quello su “People”, vedrà un dibattito sulle politiche incentrate sul cittadino, combattendo povertà e diseguaglianza, con attenzione particolare sull’empowerment femminile, i giovani e i disoccupati. Per quanto riguarda il “Planet”, la declinazione del concetto sostenibilità ambientale “coinvolgerà gran parte dei gruppi di lavoro”, come ha spiegato Benassi. Gli impegni dell’accordo di Parigi dovranno essere ribaditi e rafforzati, perché il costo dell’inattività “è crescente e ormai insostenibile”. Andrà favorita una nuova mobilità, così come iniziative di riforestazione urbana, ha aggiunto l’ambasciatore. Sul tema della “Prosperity”, ci si dovrà concentrare sulle sfide poste dalla rivoluzione tecnologica, affrontando il tema della digitalizzazione per una collaborazione “che sia un’opportunità per tutti e non crei disparità”. In questo contesto Benassi ha richiamato al tema delle infrastrutture, con la necessità di garantire “una connessione universale a Internet”. L’ambasciatore ha inoltre dato atto a chi ha preceduto l’Italia nella presidenza del G20, l’Arabia Saudita, di aver dovuto operare “in condizioni di estrema difficoltà”, con un necessario adeguamento delle priorità “alla realtà della pandemia”. Sono stati comunque raggiunti risultati positivi, anche su temi ambientali, insieme all’affermazione dell’importanza di rendere il vaccino “un bene pubblico globale”. (Frm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE