POLONIA-ITALIA

 
 

Polonia-Italia: ambasciatore Amati, serve piattaforma comune per trasformazione energetica

Varsavia, 02 dic 2020 10:38 - (Agenzia Nova) - La Polonia sta affrontando una grande sfida relativa alla trasformazione energetica e i forum di confronto bilaterale la comprensione reciproca. Lo ha detto l'ambasciatore italiano a Varsavia, Aldo Amati, aprendo un webinar intitolato "Poland and the Challenge of Energy Transition. Building a Partnership with Italy". La sfida è enorme e riguarda settori differenti, dal gas, al fotovoltaico, all'idrogeno, alle biomasse e molto altro. Su questo tema "non è vero che la Polonia parta da zero", ha detto Amati. La cooperazione bilaterale con l'Italia "c'è già". Si pensi alla società Erg, che produce elettricità ed è già un attore presente nel mercato polacco, oppure si pensi a Saipem, che si è aggiudicata il contratto per il progetto Baltic Pipe dal valore di circa 280 milioni di euro. Non mancano ambiziosi programmi di fusione nel settore del gas e investimenti per l'efficienza e in direzione di un minore impatto ambientale. L'ambasciatore sottolinea il boom del fotovoltaico in Polonia e l'aumento delle importazioni di elettricità, ma non trascura il ruolo cruciale dell'idrogeno, che secondo i dati europei nel 2050 rappresenterà il 24 per cento della domanda e creerà milioni di nuovi posti di lavoro. "L'economia verde è al centro del dibattito in Europa" e promuovere "la collaborazione in materia energetica" è fondamentale. Italia e Polonia hanno "una piattaforma comune" già consolidata per "costruire un nuovo capitolo di relazioni", ha aggiunto Amati. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE