MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Messico: governo e imprese, rilancio dell'economia con pacchetto da 9,5 miliardi di euro (5)

Città del Messico, 30 nov 2020 17:56 - (Agenzia Nova) - Il pronostico dell'Fmi è migliore di quello della Banca Mondiale (Bm), che nell'ultimo rapporto semestrale dal titolo "Il costo di mantenersi sano" stimava una contrazione del 10 per cento. Pronostico che a sua volta peggiorava il -7,5 per cento elaborato a giugno, prevedendo però un graduale recupero dell'economia tra il 2021 e il 2022 (3,7 per cento e 2,8 per cento). Per tornare ai livelli pre-crisi, si legge nel rapporto, occorrerà però attendere oltre tre anni. le aspettative su una ripresa dell'economia potrebbero inoltre essere frustrate se non dovessero venire meno le incertezze sulle politiche che governano gli investimenti privati, a partire da quelle sul comparto energetico. La Bm, al pari di altre istituzioni finanziarie e di analisi, ha più volte allertato sul calo della fiducia delle imprese per iniziative come lo stop alla riforma energetica (legge con cui si aprì il settore ai privati e agli stranieri dopo decenni di monopolio della Pemex) o la chiusura dei cantieri, già avviati, del Nuovo aeroporto internazionale di Città del Messico (Naim). Nel medio termine, a partire dal biennio 2021-2022 la sfida prioritaria sarà quella fiscale, scrive Bm avvertendo che per poter sostenere la pressione sulla spesa si dovrà "ragionevolmente" pensare all'ipotesi di una riforma tributaria. Senza considerare che "la situazione finanziaria di Pemex potrebbe richiedere ulteriori alleggerimenti nel carico fiscale e trasferimenti aggiuntivi al bilancio". (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE