MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Messico: governo e imprese, rilancio dell'economia con pacchetto da 9,5 miliardi di euro (7)

Città del Messico, 30 nov 2020 17:56 - (Agenzia Nova) - La Banca centrale (Banxico), nell'ultimo rapporto trimestrale del'anno, ha da parte sua stimato una contrazione dell'8,9 per cento del pil, valore centrale di una finestra che va dal -9,3 al -8,7. Un dato che, unito alle proiezioni per gli anni a seguire, sembra confermare l'andamento a "V" dell'economia del paese nordamericano: per il 2021 si pronostica un rimbalzo al 3,3 per cento del prodotto interno lordo. Una stima basata però su uno scenario privo di nuove restrizioni e che si inserisce in una forchetta ampia ci possibile crescita, che va dallo 0,6 al 5,3 per cento. Nel rapporto si immagina anche una "crescita inerziale" del 2,6 per cento per il 2022. L'autorità monetaria avverte comunque del persistere di rischi per il pil: l'eventuale prolungarsi del distanziamento sociale, nuovi episodi di volatilità finanziaria, carenza di misure di supporto nazionali e internazionali, ulteriori riduzioni nella valutazione del debito della compagnia energetica statale Pemex e un clima di politica interna contrario agli investimenti. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE