GERMANIA

 
 

Germania: ministro Esteri Maas, dovere democratico combattere le distorsioni sull'Olocausto

Berlino, 23 gen 14:17 - (Agenzia Nova) - Quest'anno la Germania celebra un anniversario speciale che ricorda quanto profonde siano le radici ebraiche nel Paese. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, in un editoriale per il quotidiano "Die Welt" e l'emittente "Cnn" in vista della giornata della memoria. Maas parla di 1700 anni di storia dell'ebraismo in Germania che "non possono essere raccontati senza menzionare la persecuzione e il genocidio". "Siamo grati che oggi ancora una volta 200 mila ebrei sono parte della società tedesca", ha affermato il ministro degli Esteri ricordando importanti personaggi del passato per la cultura della Germania: Hannah Arendt, Albert Einstein e Franz Kafka. "Ma oggi l'antisemitismo non è sparito", ha ammonito Maas facendo riferimento anche alle "selvagge teorie cospirative attorno alla pandemia del Covid-19". Il ministro tedesco ha invitato quindi ad arrivare a "sviluppare una comprensione comune" a livello globale "di cosa deve essere considerata distorsione dell'Olocausto" e di come questa vada combattuta. "L'istruzione è il modo migliore per superare i pregiudizi", ha osservato Maas parlando di una "responsabilità speciale" della Germania in questo processo.
(Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE