NIGERIA

 
 

Nigeria: Boko Haram rivendica il rapimento di 300 studenti nello Stato di Katsina

Nigeria: Boko Haram rivendica il rapimento di 300 studenti nello Stato di Katsina
Abuja, 15 dic 2020 11:27 - (Agenzia Nova) - Il gruppo jihadista Boko Haram ha rivendicato il rapimento di circa 300 studenti nigeriani nello Stato di Katsina, nel nordovest della Nigeria. In un messaggio audio di 4 minuti rilanciato da media affiliati jihadisti, il leader storico di Boko Haram, Abubakar Shekau, sostiene che l'attentato è stato sferrato contro l'istruzione occidentale. "Sono Abubakar Shekau e i nostri fratelli sono dietro al rapimento nel Katsina", ha dichiarato il leader, già responsabile nel 2014 del rapimento di 276 ragazze delle scuole superiori a Chibok, nello Stato nordorientale di Borno. Secondo gli analisti, la conferma della responsabilità di Boko Haram in questo rapimento è un segnale preoccupante e segna l'estensione dell'influenza del gruppo jihadista nella regione. A luglio, il gruppo islamista ha affermato in un video di aver esteso la sua influenza al nordovest del Paese.

L'attacco nello Stato di origine del presidente Muhammadu Buhari cade nel quadro delle crescenti critiche nei confronti del suo governo per la gestione della sicurezza. L’offensiva di Boko Haram è iniziata in Nigeria nel 2009 e da allora si è allargata anche ai paesi del bacino del lago Ciad. Iswap ha inoltre di recente cambiato leadership, nominando Abu Abdullah Ibn Umar al Barnawi come nuova guida. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE