DIFESA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Difesa: Legge Navale, i progressi di Leonardo verso i nuovi sistemi per la sicurezza marittima

Roma, 01 mar 2018 13:15 - (Agenzia Nova) - Lo sviluppo di sistemi di ultima generazione per sette Pattugliatori polivalenti d’altura (Ppa) e per due nuove navi, un’unità anfibia multiruolo Landing Helicopter Dock (Lhd) e un’unità per il supporto logistico (Lss). Questi innovativi strumenti per la sicurezza in mare sono al centro dell’attività produttiva di Leonardo, come previsto nell’ambito del programma per la Marina Militare noto come Legge Navale. Dei 5,4 miliardi di euro stanziati nel quadro della Legge Navale del 2015 per l’ammodernamento della flotta militare italiana, Leonardo dispone di 1,8 miliardi di euro per la produzione dei sistemi di sicurezza marittima da installare sulle nuove unità: sette Ppa, una Lhd e una Lss; più possibili tre pattugliatori aggiuntivi. Nei centri Leonardo di Fusaro e Arco Felice (NA) procedono i lavori sull’assemblaggio e l’integrazione delle varie componenti essenziali dei radar e dei sistemi di sicurezza per le nuove unità navali; gli stessi siti sono incaricati della fase di collaudo da un punto di vista funzionale. Nel 2019 è prevista la consegna per la Lss; bisognerà aspettare il 2022 per il completamento della Lhd. Per quanto riguarda i pattugliatori polivalenti d’altura, la prima consegna è fissata per il 2021; da quell’anno la Marina Militare conta di poter avere una nuova Ppa ogni anno fino alla settima prevista per il 2027. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE