ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Energia: ministro egiziano El Molla, il gas del giacimento di Zohr entrerà in ogni casa

Il Cairo, 06 feb 2019 10:26 - (Agenzia Nova) - Il gas estratto dal maxi-giacimento egiziano di Zohr, operato dalla compagnia italiana Eni, entrerà “in ogni singola casa egiziana connessa alla rete nazionale di distribuzione”. Lo ha dichiarato il ministro del Petrolio del Cairo, Tarek el Molla, nel corso dell’assemblea generale di Petroshorouk, joint-venture tra Eni e la locale Compagnia generale egiziana del petrolio (Egpc). Il ministro, ripreso da un comunicato diramato a seguito della riunione, ha sottolineato l'importanza di rispettare “i piani d’azione e le tabelle di marcia prefissate per il completamento delle restanti fasi di sviluppo di Zohr, con l’obiettivo di portare la produzione del giacimento oltre i 3 miliardi di piedi cubi di gas al giorno nel 2019”. “Zohr - ha proseguito El Molla - segna in maniera importante la storia dell’industria del gas in Egitto, ma anche a livello internazionale per i record raggiunti rispetto a simili scoperte di maxi-giacimenti di gas. Tutto questo è stato reso possibile dal costante sostegno del presidente Abdel Fatah al Sisi, in cooperazione e pieno coordinamento con i partner stranieri, insieme all’importante ruolo delle compagnie energetiche egiziane che si sono occupate dell’attuazione del progetto”. Secondo il ministro, nell’ultimo anno la produzione di gas di Zohr ha avuto “un grande ruolo nella trasformazione dell’Egitto in paese autosufficiente in materia di gas, consentendo lo stop alle importazioni di gas naturale liequefatto (Gnl) e il risparmio di fondi in valuta estera”. (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE