EGITTO

 
 

Egitto: investimenti negli strumenti di debito saliti a 13,1 miliardi di dollari in sei mesi

Il Cairo, 06 feb 2019 12:10 - (Agenzia Nova) - Gli investimenti diretti in strumenti di debito dell’Egitto hanno raggiunto quota 13,1 miliardi di dollari nella prima metà dell’anno fiscale in corso, ovvero dal primo luglio al 31 dicembre 2018. Lo ha annunciato il viceministro delle Finanze e le politiche fiscali dell’Egitto, Ahmed Kouchouk, durante una conferenza stampa per annunciare i dati economici del primo semestre dell’anno fiscale in corso 2018-2019. “Lunedì (4 febbraio) si è svolta un’asta di buoni del Tesoro (T-bills) che ha ottenuto richieste di acquisto pari a 500 milioni di sterline egiziane (28,4 milioni di dollari)”, ha affermato Kouchouk. Il viceministro ha spiegato che la richiesta di acquisto riguarda il 50 per cento dei buoni del tesoro e “riflette la forte domanda sugli strumenti di debito” dell’Egitto. Ieri, il ministro delle Finanze Mohamed Maait aveva annunciato un miglioramento del surplus preliminare nel primo semestre dell’anno fiscale in corso (luglio-dicembre 2018), passato da 14 a 21 miliardi di sterline egiziane (rispettivamente 796 milioni e circa un miliardo di dollari). "Questo ha contribuito anche ad un notevole miglioramento degli sforzi per controllare il disavanzo di bilancio complessivo, che è sceso al 3,6 per cento del Pil nel primo semestre dell'esercizio in corso dal 4,2 per cento dello tesso periodo dello scorso anno”, aveva detto Maait. L'eccedenza è stata trainata da un aumento del 28,4 per cento dei ricavi, a sua volta sostenuto da un aumento del 22,2 per cento delle entrate fiscali, mentre la spesa pubblica è cresciuta del 17,7 per cento. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE