SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Siria: ministro Esteri turco, operazione militare Ankara indipendente da ritiro forze Usa (4)

Ankara , 10 gen 2019 10:12 - (Agenzia Nova) - Appare evidente che dopo l’annuncio di Trump di ritirare le forze in Siria, Erdogan abbia pensato di poter agire liberamente per attaccare le forze curde, considerate da Ankara alla stregua dello Stato islamico. La precisazione di Bolton ha gettato acqua sugli ardori di Erdogan in Siria, da tempo impegnato ad assumere un ruolo di primo piano nell’intricato contesto geopolitico mediorientale. Non è chiaro quanto gli Stati Uniti, ma soprattutto i suoi alleati regionali del Golfo e Israele gradiscano che la Turchia, paese sponsor dell’ideologia sunnita dei Fratelli musulmani e alleato del Qatar, su cui dal 5 giugno 2017 vige un blocco diplomatico ed economico da parte di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Bahrein, siano disposti ad accettare un allargamento dell’egemonia turca nella regione. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE