SLOVACCHIA

 
 

Slovacchia: ministro Esteri Lajcak, assumiamo presidenza Osce con un conflitto alle nostre porte

Bratislava, 10 gen 2019 11:41 - (Agenzia Nova) - La Slovacchia per la prima volta assume la presidenza di un'organizzazione multilaterale in un momento di crisi in un paese confinante e in un momento di incertezza per il futuro. Lo ha detto oggi a Vienna il ministro degli Esteri Miroslav Lajcak in occasione della presentazione delle priorità della presidenza slovacca dell'Osce per l'anno 2019. Lajcak, citato dall'agenzia slovacca "Tasr", ha osservato che la distanza da Vienna a Bratislava è meno di 60 chilometri, tuttavia la capitale dista solo 380 chilometri dal confine tra Slovacchia e Ucraina, paese attualmente coinvolto in un conflitto armato con le repubbliche separatiste del Donbass, sostenute dalla Russia.

"La Slovacchia sente l'urgenza di risolvere la questione", ha detto il capo della diplomazia di Bratislava parlando del conflitto russo-ucraino. Le sfide che l'Osce deve ora affrontare, secondo Lajcak, richiedono una maggiore cooperazione e dialogo. Proprio per questo, la principale priorità di Bratislava durante la presidenza Osce è la prevenzione e la risoluzione dei conflitti. Lajcak ha definito la situazione dell'Ucraina come "desolante". Il ministro ha ricordato che sono attivi meccanismi efficaci, come il dialogo strutturato, la governance e la riforma del settore della sicurezza. Uno strumento importante individuato da Lajcak in tal senso sarà anche la missione speciale di monitoraggio dell'Osce nel paese.

La seconda priorità della presidenza slovacca dell'Osce è la costruzione di un futuro sicuro. "La verità è che non si sa cosa riserva il futuro. Siamo ancora incerti su quale ruolo ricopriranno in futuro la tecnologia, le telecomunicazioni, l'intelligenza artificiale o l'innovazione dell'energia nel nostro ambiente di sicurezza", ha detto Lajcak. La terza priorità dell'Osce è un multilateralismo efficace. Le attuali sfide internazionali, dal terrorismo ai cambiamenti climatici, possono essere risolte solo attraverso la cooperazione, ha notato il capo della diplomazia slovacca. Il ministro ha sottolineato che è necessario considerare le lezioni della storia e che il compromesso e la cooperazione sono l'unica via da seguire.

La Slovacchia ha assunto la presidenza in esercizio dell'Osce il primo gennaio, succedendo all'Italia. Il 19 dicembre il governo slovacco ha approvato le tre priorità principali della presidenza. Il ruolo dell'Osce è quello di lavorare per la stabilità, la pace e la democrazia in Europa e nel mondo, attraverso il dialogo politico, valori condivisi e azioni concrete. Le sue attività coprono aree come politica, aspetti militari, economia e diritti umani. (Slb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE