LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: Haftar prosegue l’offensiva a Tripoli, fermati i voli civili, bilancio di 32 morti (14)

Tripoli, 08 apr 2019 18:24 - (Agenzia Nova) - La situazione in Libia è ora “imprevedibile” anche perché le posizioni di due attori chiave come le città-Stato di Zintan e Misurata sono difficilmente inquadrabili. “Sappiamo - ha proseguito ancora Profazio - che ci sono alcune forze dentro Zintan che appoggiamo fortemente il Governo di accordo nazionale, tra queste sicuramente le Forze delle operazioni speciali di Emad Trabelsi. D’altra parte il Consiglio militare rivoluzionario di Zintan è considerato vicino ad Haftar. Lo stesso Trabelsi era considerato vicino ad Haftar, fino a quando la battaglia di Tripoli di agosto-settembre ha favorito la sua entrata nella capitale. Stiamo parlando di milizie che cambiano bandiera continuamente e in base agli sviluppi sul terreno”, ha aggiunto l’analista, sottolineando che lo stesso discorso di Zintan vale anche per Misurata. “Alcune fazioni vogliono appoggiare il governo di accordo nazionale, mentre altre vogliono invece sostenere (l’ex premier Khalifa) Ghweil. Il ministro dell’Interno (Fathi) Bahsaga (originario proprio di Misurata) qualche settimana fa aveva fatto un’importante apertura verso Haftar, dando il benvenuto alle operazioni nel sud della Libia come necessarie dal punto di vista nazionale nel rimuovere le organizzazioni criminali e i gruppi terroristici. Questo fa capire come anche dentro Misurata ci siano divisioni”, ha concluso Profazio. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE