DIFESA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Difesa: polemiche in Moldova dopo l'annuncio dell'arrivo di 200 militari Usa per esercitazioni Dragon Pioneer 2016 (6)

Chisinau, 02 mag 2016 16:32 - (Agenzia Nova) - La presenza di queste truppe è sempre stata osteggiata non solo dalle autorità di Chisinau (ovviamente contrarie alla presenza russa nell’area che mantiene vivo il desiderio d’indipendenza della Transnistria), ma anche dalla Nato e dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce), che più volte ne hanno chiesto lo scioglimento. L’Alleanza, dal canto suo, ha cercato di aggirare le pressioni di Mosca attraverso le attività di formazione e le esercitazioni organizzate nel quadro del Partenariato per la pace. La Moldova, inoltre, partecipa alla missione militare della Nato in Kosovo (Kfor) con 40 militari schierati a sostegno dell’operazione di pace. Al vertice della Nato in Galles, inoltre, i paesi membri hanno offerto sostegno, consulenza e assistenza alla Moldova. L’Alleanza non ha un ruolo diretto nel processo di risoluzione del conflitto in Transnistria, ma segue da vicino gli sviluppi nella regione. (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE