EGITTO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Egitto: sindacato giornalisti, ministero Interno responsabile di blitz nella nostra sede (4)

Il Cairo, 03 mag 2016 08:32 - (Agenzia Nova) - “Mai avremmo pensato di vedere episodi di questo genere dopo due rivoluzioni”, riferisce ancora il gruppo che porta il nome delle date delle sommosse che condussero, il 25 gennaio 2011 e il 30 giugno 2013, alla destituzione rispettivamente dei presidenti Hosni Mubarak e Mohamed Morsi. Le forze di sicurezza egiziane hanno condotto il blitz per arrestare Amr Badr e Mahmud al Saqqam in quanto accusati di aver partecipato, il 25 aprile scorso, alle manifestazione per protestare contro l’accordo tra l’Egitto e l’Arabia Saudita sui confini marittimi. L’accusa nei confronti dei due giornalisti arrestati è di incitazione alle proteste. l sindacato dei giornalisti ha duramente condannato il blitz condotto dalle forze di polizia nella sua sede nel centro del Cairo. “I giornalisti chiedono innanzitutto la destituzione del ministro dell’Interno (Magdy Abdel Ghaffar)”, ha scritto Hanan Fikry, consigliere del sindacato, sul suo account Twitter. “Il sindacato prenderà provvedimenti importanti nei confronti dell’assalto alla sede di ieri sera e per l’arresto di Badr e al Saqqa”, ha affermato invece il vicesegretario generale del sindacato, Khaled al Balshi, chiedendo un incontro urgente dell’assemblea generale dell’organizzazione per prendere una decisione riguardo alle misure da prendere. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE