SIRIA

 
 

Siria: media governativi, Usa rischierano forze militari dall'Iraq nelle provincie orientali

Damasco, 22 gen 10:51 - (Agenzia Nova) - Un imponente convoglio militare delle Forze armate degli Stati Uniti, composto da 40 camion e veicoli blindati avrebbe fatto il suo ingresso nella Siria nord orientale dall’Iraq. Lo riferisce l’agenzia di stampa governativa siriana “Sana”. In base a quanto riportato da testimoni oculari citati dall’agenzia di stampa, il convoglio era scortato da elicotteri d’attacco. L’imponente convoglio è entrato in Siria dall’Iraq attraverso il valico di al Waleed per portare armi e attrezzature logistiche alle basi nelle province di Al Hasaka e Deir ez Zor. Altri media siriani riferiscono che tali manovre non sono insolite, considerato che spesso gli Stati Uniti trasferiscono attrezzature dall’Iraq alle aree della Siria sotto il controllo delle Forze democratiche siriane (Fds). La “Sana”, riferisce però anche dell’invio di almeno 200 militari nella provincia di al Hasaka, trasferiti sempre dall’Iraq a bordo di elicotteri da trasporto truppe. L’obiettivo del rischieramento sarebbe quello di presidiare i giacimenti petroliferi presenti nella Siria nordorientale controllata dai curdi. Il rischieramento, se confermato, giunge in concomitanza con il cambio di amministrazione negli Stati Uniti, dove il nuovo presidente Joe Biden ha prestato giuramento lo scorso 20 gennaio. Alla fine del 2020, l'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva ordinato alle truppe statunitensi di ritirarsi dall'area per ridistribuirsi in Iraq. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE