TURCHIA

 
 

Turchia: Corte costituzionale, violati diritti ex parlamentare Chp Berberoglu

Ankara, 21 gen 15:43 - (Agenzia Nova) - La Corte costituzionale della Turchia ha ribadito oggi, con una sentenza, che i diritti dell’ex parlamentare del kemalista Partito popolare repubblicano (Chp), Enis Berberoglu, condannato nel 2017 per aver fornito al quotidiano “Cumhuriyet” un video che mostrava il trasporto di armi in Siria da parte di mezzi dell’intelligence turca, sono stati violati in sede processuale. La decisione della Corte fa seguito a una precedente sentenza, datata 17 settembre 2020, secondo cui durante il procedimento giudiziario erano stati violati il diritto di Berberoglu a essere eletto e a impegnarsi in attività politiche, oltre che la sua libertà e sicurezza personali. La richiesta della Corte di processare nuovamente Berberoglu non è stata accolta dalla 14ma Alta corte penale di Istanbul, che ha impugnato la sentenza decretando che la questione è estranea alla giurisdizione della giustizia costituzionale di Ankara. Con la sentenza di oggi la Corte ha ribadito dunque la propria decisione, sottolineando che la mancata attuazione del precedente verdetto rappresenta una violazione dei diritti di Berberoglu. Condannato nel 2017 a 25 anni di prigione con l’accusa di spionaggio, Berberoglu è stato rieletto deputato nelle elezioni del 24 giugno 2018, venendo rilasciato alla fine di quell’anno dopo 15 mesi di prigione. Dopo che il 4 giugno 2020 il parlamento turco ha rimosso dall’incarico Berberoglu e altri due parlamentari del progressista e filo-curdo Partito democratico dei popoli (Hdp), l’ex deputato è stato arrestato nuovamente e in seguito trasferito agli arresti domiciliari, nel quadro di misure contro la pandemia di Covid-19. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE