LIBIA

 
 

Libia: ex muftì Al Ghariani attacca Fratelli musulmani, “vogliono imporci Saleh”

Tripoli, 22 gen 08:54 - (Agenzia Nova) - L'ex mufti libico Sadiq al Gharyani, controverso personaggio considerato vicino all’Islam radicale, ha attaccato il Partito di giustizia e costruzione, braccio politico dei Fratelli musulmani in Libia. Al Ghariani ha lanciato la sua invettiva durante un intervento sul canale televisivo libico con sede in Turchia, “Tanasuh”: "Non c'è dialogo ma una lotta per il potere, un'ala guidata dal Partito di giustizia e costruzione e l'altra guidata dall'altra squadra: la peggiore di queste è quella guidata dal primo partito che è fanatico e intransigente". Per l'ex muftì "le sessioni di dialogo si tengono da mesi, costano enormi spese e denaro, e continuano a insistere affinché Aguila Saleh (il presidente del parlamento di Tobruk) assuma la presidenza e la difenda con parole vuote. Questa è arroganza. Le persone soffrono continuamente per le infrastrutture distrutte, prezzi alti e interruzioni di servizi: tutti effetti dell'accordo di Skhirat, un progetto inapplicabile".
(Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE