IRAN

 
 

Iran: ministero Intelligence, altri indizi su autori attacco contro responsabile programma nucleare

Teheran, 30 nov 2020 13:06 - (Agenzia Nova) - Il ministero dell'Intelligence iraniano ha dichiarato di aver scoperto nuovi indizi sugli autori dell'attacco terroristico contro il famoso scienziato nucleare Mohsen Fakhrizadeh, morto in un agguato a est di Teheran lo scorso 27 novembre. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa iraniana “Fars”, il Centro per le relazioni pubbliche e l'informazione del ministero l'auto di Fakhrizadeh è stata colpita da un'esplosione di un’autobomba e dal fuoco di una mitragliatrice ad Absard di Damavand, 40 chilometri a est di Teheran. Fakhrizadeh e uno dei membri del suo seguito sono stati immediatamente portati in un vicino ospedale per le cure, ma non sono sopravvissuti. In base a quanto riporta la “Fars”, l’agenzia legata ai Guardiani della rivoluzione iraniana, l'auto di Fakhrizadeh è stata attaccata bloccata prima dall’esplosione di un veicolo imbottito di esplosivo e in seguito da colpi d’arma da fuoco. Il ministero dell’Intelligence ha diffuso le foto di quattro persone sospettate di essere coinvolte nell’omicidio. Secondo l’agenzia di stampa iraniana, il Mossad israeliano avrebbe avuto accesso al nome di Fakhrizadeh tramite un elenco delle Nazioni Unite in cui il capo ricercatore veniva identificato come responsabile del Centro di ricerca sulla fisica del ministero della Difesa iraniano. Dopo l'attacco terroristico del 27 novembre, il comandante dei Guardiani della rivoluzione, il generale Hossein Salami, ha sottolineato che l'assassinio di Fakhrizadeh non colpirà la determinazione degli iraniani, sottolineando che la sua morte sarà vendicata. Gli scienziati nucleari iraniani sono stati più volte l'obiettivo di tentativi di assassinio da parte del Mossad israeliano. Nel giugno 2012, l'Iran ha annunciato che le sue forze di intelligence avevano identificato e arrestato diverse persone coinvolte negli attacchi contro esponenti del programma nucleare iraniano. Secondo la stampa iraniana, il metodo utilizzato per uccidere Fakhrizadeh è simile a quello impiegato per colpire in passato altri esponenti del programma nucleare iraniano: Massoud Ali Mohammadi, assassinato nel gennaio 2010 a Teheran; Fereidoun Abbassi Davani, sopravvissuto nel 2010 ad un attentato; Dariush Rezaeinejad, ucciso in un’esplosione il 23 luglio del 2011.

(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE