UNGHERIA

 
 

Ungheria: Covid, premier Orban contro allentamenti finché non ci sarà vaccinazione di massa

Budapest, 22 gen 09:34 - (Agenzia Nova) - E' troppo presto per parlare di allentamenti alle restrizioni anti-Covid in Ungheria. Lo ha detto il primo ministro, Viktor Orban, nel suo consueto intervento del venerdì mattina all'emittente "Radio Kossuth". Finché la campagna vaccinale del Paese non sarà in una fase avanzata, mitigare la portata delle restrizioni è controproducente. Non solo, ma per il premier l'approccio migliore è quello di autorizzare in Ungheria il maggior numero di vaccini. Questo indurrà le società che li producono a una maggiore competizione e a forniture più tempestive. In tal senso va interpretata la visita di oggi a Mosca da parte del ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, che ha negoziato con le autorità russe un accordo per l'acquisto del vaccino Sputnik V. "Non ci servono spiegazioni, ci servono vaccini", ha dichiarato Orban. L'Agenzia nazionale di farmacia e salute alimentare ungherese (Ogyei) ha approvato in via preliminare l'uso del vaccino russo. Se l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) darà il via libera al primo, l'Ungheria sarà il primo Stato membro dell'Unione europea a utilizzarlo. Dall'Ema l'Ogyei attende anche l'approvazione del vaccino dell'Università di Oxford e di AstraZeneca. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE