ALGERIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Algeria: le dichiarazioni di Macron sul Paese suscitano rabbia fra i politici

Algeri, 23 nov 2020 15:02 - (Agenzia Nova) - Le recenti dichiarazioni del presidente della Francia, Emmanuel Macron, riguardo alla "fase di transizione" che starebbe vivendo l’Algeria hanno provocato vive reazioni politiche nel Paese nordafricano. Secondo vari esponenti politici algerini, le dichiarazioni di Macron – rilasciate lo scorso 20 novembre al settimanale “Jeune Afrique” – hanno rappresentato un’ingerenza flagrante e inaccettabile negli affari algerini, e vari politici algerini hanno fatto appello al capo dello Stato francese affinché cessi di esprimere opinioni sulle questioni interne all’Algeria. La condanna più severa è giunta dal Raggruppamento per la cultura e la democrazia (Rcd), partito d’opposizione. “Emmanuel Macron non si è trattenuto dal dare lezioni di democrazia e governo. Rivolgendosi ai dirigenti africani, si è permesso di distribuire certificati di legittimità ai leader degli ‘indigèni’ che siamo”, ha scritto sul suo profilo Facebook Mohsen Belabbas, presidente del partito. “Quando ha evocato l’Algeria, si è sentito autorizzato a dare un certificato di fiducia al capo dello Stato”, ha aggiunto Belabbas. “Si dice pronto ad aiutarlo in quello che chiama periodo di transizione. Non si tratta semplicemente di un intervento, ma piuttosto di una prova del fatto che la Francia amministra un foglio di via per il nostro paese”, ha detto. (segue) (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE