FRANCIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Francia: la Tunisia la condanna "fortemente" l'attacco di Nizza (2)

Tunisi, 29 ott 2020 19:05 - (Agenzia Nova) - Il pubblico ministero presso il Centro giudiziario per la lotta al terrorismo della Tunisia ha aperto un'indagine giudiziaria “contro qualsiasi persona coinvolta in un omicidio o in crimini terroristici” a seguito dell'attacco con il coltello che ha avuto luogo oggi a Nizza, in Francia. Secondo fonti stampa, infatti, l’aggressore sarebbe Aouissaoui Bahrain, cittadino tunisino nato il 29 marzo del 1999 sbarcato a Lampedusa, in Italia, agli inizi di ottobre. "Questa azione legale rientra nell'articolo 83 della legge organica relativa alla lotta al terrorismo e al riciclaggio di denaro", ha detto all’agenzia di stampa tunisina “Tap” Mohsen Dalì, procuratore aggiunto e portavoce del Tribunale di primo grado di Tunisi. La legge citata dal magistrato consente di esaminare i crimini terroristici commessi al di fuori del territorio nazionale. Dalì ha confermato che i primi elementi d'indagine indicano che l'assalitore è effettivamente un cittadino tunisino, ma non ha fornito ulteriori dettagli. Il caso è stato affidato a un'unità di sicurezza specializzata per ulteriori ricerche e indagini. Almeno tre persone sono state uccise oggi, tra cui una donna a cui è stata tagliata la gola forse in un tentativo di decapitazione, all'interno della basilica di Notre-Dame a Nizza, durante un attacco all'arma bianca. L’aggressore è stato ferito e arrestato dalle forze dell’ordine e attualmente si trova ricoverato in rianimazione nell'ospedale Pasteur di Nizza. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE