GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Giappone: Olimpiadi, per il presidente del Cio Bach "non esiste piano B" (3)

Tokyo, 22 gen 07:18 - (Agenzia Nova) - Keith Mills, vicepresidente del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Londra del 2012, ha dichiarato all'emittente Bbc che se fosse incaricato dell'organizzazione delle Olimpiadi di Tokyo, già rinviate di un anno a causa della pandemia di coronavirus, si appresterebbe a predisporne la cancellazione. "Guardando allo stato della pandemia nel mondo, in Sudamerica, Nordamerica, nell'Africa e in Europa, devo dire che (l'effettiva conduzione delle Olimpiadi) appare improbabile", ha dichairato il funzionario nel corso di una intervista. "Se fossi nei panni del comitato organizzatore di Tokyo, e per fortuna così non è, starei predisponendo piani per la cancellazione, e sono certo che esistano piani in tal senso. Hanno a disposizione un'altro mese circa prima di dover prendere una decisione", ha affermato Mills. Il governo del Giappone e gli organizzatori insistono che le Olimpiadi di Tokyo non verranno cancellate nonostante la pandemia. L'opinione pubblica giapponese, però, è ormai categoricamente contraria all'evento: secondo un recente sondaggio effettuato dall'agenzia di stampa "Kyodo", l'80 per cento dei giapponesi chiede la cancellazione dell'evento o un suo ulteriore rinvio. Al momento Tokyo e le prefetture circostanti si trovano in uno stato di emergenza a causa dell'aumento dei casi di coronavirus. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE