SARDEGNA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Sardegna: 311 mila visite mediche specialistiche saltate in tutta la regione a causa dell'emergenza Covid

Cagliari, 25 nov 2020 10:25 - (Agenzia Nova) - Un totale di 311.642 visite mediche specialistiche cancellate in Sardegna dal primo gennaio a metà novembre. Sono i dati del Cupweb riferiti alle Aziende Sanitarie della Sardegna che fanno capo all'Ats regionale (sono escluse le aziende ospedaliere universitarie e il Brotzu) che fotografano gli "effetti collaterali" (se così possono definirsi) dell'emergenza Covid nell'Isola. L'attività medica ordinaria ha subito un fortissimo rallentamento che rischia di ripercuotesi pesantemente sulla salute di tanti cittadini. E a proposito di cancellazioni, a fare la parte del leone sono le visite cardiologiche (87.207 quelle saltate) e, a seguire, quelle di radiologia diagnostica (77.021). Sul terzo gradino di questa poco invidiabile classifica, la gastroenterologia con 34.903 visite annullate. Segue a ruota l'oculistiche che si ferma a quota 31.063. Dati preoccupanti, specchio di una situazione sulla quale occorre intervenire al più presto, come sottolinea il commissario straordinario dell'Ats Sardegna, Massimo Temussi: "So bene che le visite specialistiche si sono ridotte e le liste d'attesa allungate – spiega – è una questione che dobbiamo prendere in mano al più presto. Ora la concentrazione massima è sul Covid e non si poteva fare diversamente. Il sistema è saltato ovunque a causa della pandemia, della necessità di aprire posti letto Covid e perché tanti operatori sanitari sono stati contagiati. Puntiamo al rafforzamento di tutti gli ospedali, la riorganizzazione è in atto". (segue) (Rsc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE